Dimmi che sposa sei e ti dirò che matrimonio avrai!

0
189
views

domoadami-blog-580x385

Come scegliere lo stile perfetto per il proprio matrimonio? Ce lo spiega nella sua rubrica su Artimondo, il wedding specialist Mauro Adami. Partendo dalla personalità della sposa, Mauro individua tre stili esclusivi da dare alle nozze.

Chi ha sempre voluto essere una principessa dovrà sicuramente scegliere un abito romantico, tradizionale, ampio e con uno strascico lungo, oppure può anche optare per un vestito in tulle.

Indispensabile un gioiello che dia risalto alla classe e all’eleganza della sposa, come una collana che illumini il decolletè.

Per il luogo del ricevimento l’esperto consiglia un ambiente classico, come una villa sul lago immersa nel verde e con gli interni in marmo, circondata da roseti e fontane che saranno una cornice ideale per le foto di rito.

Chi vuole osare un po’, può scegliere dei vestiti in tinta per le damigelle oppure puntare su vivaci centritavola e su scenografie floreali con rose inglesi a cascata.

La sposa che ama invece lo stile principesco non romantico, bensì barocco e glorioso, potrà sfoggiare tessuti pregiati, rasi color avorio e touche dorati. Da prediligere abiti dai volumi ampi e impreziositi nei dettagli con brillanti e pietre rare.

Eccesso ed esagerazione dovranno caratterizzare anche la location: stanze ampie e rifinite con stucchi dorati, che riecheggiano le dimore degli zar russi. È l’occasione per liberare la fantasia nell’allestire gli spazi: ambienti lussuosi, colori brillanti e freschi, spettacoli pirotecnici e composizioni floreali per far risaltare il vostro giorno.

Si può preparare una degustazione di confetti per conquistare i palati degli ospiti in modo originale e con stile: dai classici mandorla, nocciola, cioccolato ai gusti più stravaganti come caramello, pistacchio, ciliegia, peperoncino e lampone.

Infine lo stile minimal ricercato è indicato per le spose che amano la semplicità pur curando i dettagli. Uno stile che rievoca il gusto nipponico, ricco di rasi e contrasti nei colori. L’abito dovrà seguire una linea scivolata, di colore bianco oppure se si vuole dare un tocco di colore, Adami consiglia una combinazione di rose colori pastello o di indossare una cintura colorata.

Un giardino fiorito o una villa candida è l’ambientazione ideale, a cui abbinare dei decori floreali. Tutto deve essere curato all’insegna dell’armonia, perciò è meglio escludere tinte accese, l’oro, l’argento e le fantasie sfarzose.

Per impreziosire i dettagli il wedding planner suggerisce di coniugare la preziosità dei fiori e tessuti, come il binomio seta e orchidee che non può mancare. Mentre per le bomboniere, volendo mantenere lo stile minimal, sono ideali le scatoline in alabastro.

In collaborazione con Artimondo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here