Elisabetta Polignano Collezioni Sposa 2016

0
308
views

polignano2016_apertura

La nuova collezione di abiti da sposa di Elisabetta Polignano, presentata a Palazzo Visconti lo scorso 22 maggio, tra colori e profumi di ispirazione indiana. Come sempre l’essenza della femminilità è il vero punto focale delle collezioni Elisabetta Polignano.

Colori, profumi e il fascino senza tempo dell’India sono il mood delle nuove Collezioni Sposa 2016 di Elisabetta Polignano. L’essenza di ogni donna in un omaggio alla Divinità Femminile. L’unione più vera, quella dell’amore in un richiamo vero e potente allo slancio creativo che è all’origine della vita e del mondo, alla forza delle radici e all’intimo legame con la terra e un’idea di sacralità.

StampaMolteplici forme e abiti preziosi creati come sempre con sete e tessuti 100% Made in Italy. Tra i colori di ispirazione indiana spiccano splendenti l’argento e l’oro, i grigi di una palette ricercata e il tortora. E ancora l’energia degli aranci e dei gialli. Cura dei dettagli e grande attenzione agli accessori: i veli diventano stole usate come copricapo, collane e bracciali colorati, ciondoli che illuminano il viso e arricchiscono l’acconciatura, scarpe gioiello e il tocco dell’hennè color oro che disegna suggestive geometrie sulle mani.

Le Collezioni 2016 – spiega Elisabetta Polignanocelebrano la figura femminile nella sua sublime essenzialità e portano in luce il sacro e il bello che è proprio in e di ogni donna, ma senza ostentazioni. In ciascuna delle tre Linee Sposa 2016: EP, Vision e Signature, ho voluto perciò esaltare quel desiderio di riscoperta del valore originale, puro, vero e profondo che è nello scambio di una promessa d’amore che vuole durare per sempre”.

EP Elisabetta Polignano e Vision. Gli abiti di queste due linee, che per la prima volta vengono proposte insieme, esprimono una femminilità fresca e leggiadra.

EP, che fa della classicità il suo punto di forza, presenta capi sobri, eleganti e sofisticati: organze, stampe con pizzo filet, mikado di seta. I colori predominanti sono il grigio in tutte le sue sfumature, anche in accostamento al tortora, e il bianco.

Vision, invece, si caratterizza per le forme scivolate, dal design minimal e la predominanza dello chiffon. Gli abiti richiamano il brio dello stile hippie, con pizzi filet di seta a contrasto con reti, e le romanticità ‘shabby chic’.

Elisabetta Polignano Signature. Molto ricercati e strutturati, questi capi propongono linee ampie, più costruite e tessuti più personalizzanti: abiti bianchi e neri o color oro; mikado di seta e pizzi in bicolore; grandi fiori come fossero pennellate di quadri astratti; “fiocchi non fiocchi” a coprire le spalle; stampe tono su tono, lucido opaco, grigio chiaro e scuro.

Ed ecco un po’ di atmosfere del backstage!

Crediti
Photo by Luca Latrofa e Corinna Luce

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.